ClassiciNarrativa

L'età dell'innocenza

Wharton Edith

384 pagine

Raffinato e spietato affresco dell’alta società newyorchese di fine Ottocento, L’età dell’innocenza racconta una comunità chiusa, fondata su una solida ricchezza immobiliare, governata da un ottuso moralismo, le cui rigide convenzioni ostacolano qualsiasi desiderio di affermazione del singolo. I ricchi personaggi che si aggirano per le pagine del romanzo vivono tutti nello stesso quadrilatero di strade e non concepiscono l’esistenza di un mondo esterno e diverso dal loro, che tuttavia preme attorno alla gabbia dorata in cui sono rinchiusi e rischia di spazzare via il loro ordine. Specchio di questa società, oggetto dell’aspra critica dell’autrice, è la storia d’amore impossibile tra Newland Archer, brillante giovane avvocato, e la contessa Ellen Olenska, che non può divorziare dal marito e non è libera di amare. Un libro elegante e sovversivo, sulla libertà e il suo prezzo in termini di solitudine e isolamento.

Condividi
  • Editore: Bompiani
  • Collana: Classici Contemporanei
  • Copertina: Brossura con bandelle
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788845299957
  • Data di pubblicazione: 26/06/2019