Motori

Il grande libro delle Moto Giapponesi anni 80

Sarti Giorgio

240 pagine

Nella storia della moto gli anni '80 sono caratterizzati dal dominio incontrastato dei modelli giapponesi. Il progresso del Sol Levante è impressionante: fino alla fine degli anni '60 la produzione è rivolta solo a modelli utilitari. Poi, negli anni '70, la svolta con la rivoluzione delle fascinose maxi moto: esemplari dotati di motori eccezionali ma a volte abbinati a telai inadeguati. Con gli anni '80 il successo è completo: motori e telai sono al top mondiale, le prestazioni sono inavvicinabili. Le moto giapponesi di questi anni si impongono sul mercato, diventano il nuovo punto di riferimento e mettono in crisi tutti gli altri costruttori. Gli schemi tecnici vedono il diffondersi del monoammortizzatore posteriore e della carenatura completa, le moto assomigliano sempre di più a modelli da competizione con la targa e le luci. Le novità proposte ai Saloni della Moto sono ogni anno ricchissime di innovazioni tecnologiche: qualcuna è di grande interesse, altre (come il turbo) passano con la rapidità di una moda. E l'interesse degli appassionati rimane sempre ai massimi livelli.

Condividi