Arte

Secessione viennese. Da Klimt a Wagner

Di Stefano Eva

48 pagine

Una pubblicazione interamente dedicata alla Secessione viennese. Secessione era un termine di moda alla fine dell'Ottocento per indicare la rivolta dei giovani artisti contro il conservatorismo della generazione precedente. Gustav Klimt, Otto Wagner, Josef Maria Olbrich, Josef Hoffmann, Carl Moll, Kolo Moser, Alfred Roller sono gli artisti più rappresentativi della Secessione viennese, diventata sinonimo del modernismo e sigla di uno stile. Secessione, per loro infatti, significava ''stile'', inteso come un linguaggio figurativo fortemente bidimensionale, volto a raccordare linee organiche e forme geometriche e alla creazione di un ritmo decorativo e strutturale, anziché alla rappresentazione.

Condividi
  • Editore: Giunti
  • Collana: Dossier d'art
  • Copertina: Brossura
  • Dimensione: 21x28.5cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788809762862
  • Data di pubblicazione: 14/02/2001
L'autore
Eva Di Stefano Eva Di Stefano

Eva di Stefano ha studiato Filosofia e Storia dell’arte a Palermo, Vienna e New York. Insegna dal 1992 Storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Palermo. Al centro dei suoi interessi la relazione tra arte e psiche in chiave iconologica...

  • Klimt. Le donne
  • Nel mondo di Klimt
  • Klimt